histats.com

La Medaglia Rovesciata

Notizie dalla rete, attualità, life style, turismo, tecnologia, tutela consumatori, sport

.
Share Button

Città di Castello: Arrestati i gestori per l’incendio al New Bar


incendio-al-new-bar-città-di-castello

Sarebbero i gestori del New Bar di Città di Castello, mandatari dell’incendio al new bar, che provocò la distruzione del locale, questo è quanto evidenziato dalle indagini condotte dal nucleo operativo dei Carabinieri di Città di Castello, infatti i gestori, probabilmente anche a causa delle difficoltà economiche che il locale stava affrontando, ingaggiarono un cittadino Rumeno di 25 anni, per fare il cosi detto “lavoro Sporco” dietro promessa di compenso.

Agli arresti sono finiti l’attuale gestore del bar, sua moglie, e la coppia che gestiva precedentemente il locale, loro avrebbero ingaggiato il giovane Rumeno, che però avrebbe utilizzato una quantità esagerata di liquido infiammabile che avrebbe saturato l’ambiente, provocando una forte esplosione distruggendo il locale, tanto da rendere inagibile l’intera struttura, provocando anche gravissime lesioni al giovane Rumeno.

Gli inquirenti hanno accertato che i due gestori avevano attivato due polizze assicurative distinte, le quali prevedevano il risarcimento di alcune centinaia di migliaia di euro in caso di incendio, cifra ipotetica  in quanto l’assicurazione non ha potuto effettuare le perizie, a causa de sequestro del new bar.

Alcuni giorni fa il giovane Rumeno escutore dll’incendio al new bar, era stato dimesso dal centro grandi ustioni di Roma, subito dopo è stato bloccato dai Carabinieri a bordo di un furgone diretto in Romania mentre tentava la fuga, subito sottoposto a fermo e portato in carcere.

Di seguito il commento di Pecci il proprietario della struttura “«Finalmente questa brutta vicenda si chiude, ancora non ho avuto la possibilità di conoscere esattamente tutti gli aspetti del caso, ma questa notizia mi lascia interdetto, senza parole. A distanza di più di un mese non riesco a farmene una ragione: ma come si può realizzare un atto del genere, mettendo a rischio le numerose persone che abitano qui intorno, soltanto per riscuotere il premio dell’assicurazione?”. 

Valutazioni

  • Total Score 0%
Votazioni dei lettori 0.00% ( 0
voti )
Share Button


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *